Quarti di ritorno di Champions League: tutto può succedere!

Saranno quattro le partite da seguire in occasione dei quarti di ritorno di Champions League. Si giocherà martedì 18 e mercoledì 19 aprile, salvo inconvenienti, come è successo nella gara di andata tra Borussia Dortmund e Monaco: sfida slittata di 24 ore a causa di un attentato al pullman del Dortmund che si stava dirigendo verso lo stadio. Fortunatamente, non ci sono state conseguenze gravi, anche se per un attimo si è pensato al peggio. Ma adesso diamo un’occhiata alle gare che ci aspettano prossimamente! Continua a leggere Quarti di ritorno di Champions League: tutto può succedere!

In Serie A1 femminile tanti verdetti ancora da definire

Archiviata la 20ª giornata del campionato di A1 con i primi verdetti, è serrata la lotta per definire l’ordine nella griglia di chi andrà a disputare i playoff e chi invece dovrà salutare la massima divisione. Nel prossimo week-end si giocheranno, infatti, le partite della decima giornata di ritorno, la penultima prima della fase conclusiva del torneo. Continua a leggere In Serie A1 femminile tanti verdetti ancora da definire

Dodicesima giornata di Serie A: tutte le strade portano a Roma e Milano

derby-milano

Dopo la sosta è la Roma sulla carta a rischiare di più nella difficile trasferta di Bergamo. Insidioso anche l’impegno del Napoli a Udine mentre la Juve, che nell’anticipo serale del Sabato ospita il Pescara, vuole allungare per pensare solo al Siviglia. Chiude il Derby della Madonnina. Continua a leggere Dodicesima giornata di Serie A: tutte le strade portano a Roma e Milano

Tennis: Master Cup Londra 2016 senza due pezzi pregiati

novak-djokovic-masters-cup

Il Master ATP 2015 ha visto il ritorno sulla scena di uno dei più grandi della storia del tennis. Soltanto il numero 1 Novak Djokovic è riuscito a piegare Rafael Nadal e si è aggiudicato il torneo battendo anche Roger Federer, che lo aveva sconfitto nel match di apertura. Continua a leggere Tennis: Master Cup Londra 2016 senza due pezzi pregiati

Spiegazione della scommessa gol no gol

Tra i numerosissimi tipi di scommesse sportive che è possibile fare sul calcio, uno dei più attraenti è senza dubbio quello relativo alla circostanza che solo una delle due squadre ovvero entrambe riescano a mettere a segno almeno una marcatura. Stiamo parlando del cosiddetto Gol / No Gol. La confusione in questo senso è molta. Soprattutto per quanto riguarda il No Gol. L’espressione, in effetti, è fuorviante. E la cosa migliore sarebbe che ciascun giocatore si munisse sempre di una guida per gestire le proprie scommesse. Comunque sia, quando si effettua una giocata di tal tipo non si punta sul fatto che le due squadre non riusciranno a realizzare neanche una rete. Altrimenti tanto varrebbe scommette sul risultato esatto di 0 a 0.

Pallone da calcioL’espressione No Gol indica, invece, che solo una delle due formazioni riuscirà a piazzare un proprio giocatore nel tabellino dei marcatori. Viceversa, l’espressione Gol abbraccia l’eventualità contraria. Per avere un’idea un po’ più precisa di quanto stiamo scrivendo, il consiglio è quello di dare un’occhiata, ad esempio, a queste statistiche sulla B. Qual è, quindi, il vantaggio di una scommessa siffatta? Semplice: ridurre l’alea di incertezza che ruota attorno ad un evento sportivo. L’appassionato si trova, infatti, ad avere il 50% di possibilità di vincere. Una percentuale destinata, tuttavia, a diminuire qualora la schedina contenga un numero di gare uguale o superiore a due. La matematica non è un’opinione!

Il siluro della “meteora” Da Costa nel Sivasspor

A Firenze non ha lasciato un gran ricordo, e col suo girovagare per l’Italia e per l’Europa, a molti tifosi sarà parso un oggetto misterioso, un’altra – tra le tante – meteore del calcio internazionale. Stiamo parlando di Manuel Da Costa Continua a leggere Il siluro della “meteora” Da Costa nel Sivasspor

Italbasket all’esame Finlandia: la situazione nel gruppo D dell’Europeo

Due vittorie convincenti e certo inattese, almeno per dimensione e facilità. Neppure i più ottimisti avrebbero potuto ipotizzare un esordio più roseo per la Nazionale italiana di basket, impegnata in Slovenia nell’Europeo 2013. Continua a leggere Italbasket all’esame Finlandia: la situazione nel gruppo D dell’Europeo

I gol di Ante Rebic, il vice Gomez che mancava alla Fiorentina

Un’altra stellina proveniente dall’Est viene ad arricchire il panorama del calcio italiano. Si tratta di Ante Rebic, nato a Spalato il 21 settembre del 1993, attaccante croato e titolare della nazionale croata al Mondiale Under 20 Continua a leggere I gol di Ante Rebic, il vice Gomez che mancava alla Fiorentina

Kakà, Cristiano Ronaldo, Isco: tutti vogliono bene ad Ancelotti?

Carlo Ancelotti Real MadridCarlo Ancelotti è un allenatore un po’ speciale. Noi italiani lo avevamo capito da tempo. Adesso, sembra che anche in Spagna, località Madrid, sponda Real, se ne siano resi conto. Uno dei primi giocatori a spendere parole di elogio nei confronti del tecnico di Reggiolo è stato Cristiano Ronaldo. Il portoghese ha, infatti, avuto modo di sottolineare come la presenza di Ancelotti abbia riportato la serenità all’interno di un ambiente traumatizzato dall’ultimo anno (almeno) di gestione di José Mourinho. D’altronde, che l’addio tra lo Special One e i Blancos non fosse stato proprio dei migliori, è testimoniato, tra l’altro, dallo scambio di battute a distanza avvenuto proprio tra i due connazionali un paio di settimane fa. Continua a leggere Kakà, Cristiano Ronaldo, Isco: tutti vogliono bene ad Ancelotti?