Andata degli ottavi di finale di Europa League: Napoli e Inter scaldano i motori!

Napoli Europa League

Se ci fosse una pole position come quella della Moto GP, Napoli e Inter sarebbero certamente in prima fila. Nell’Europa League di quest’anno non mancano le grandi protagoniste, ma le italiane possono veramente ritagliarsi uno spazio importante. Per blasone, caratura internazionale ma anche per qualità della rosa, nerazzurri e azzurri non sono davvero secondi a nessuno.

Come dicevamo, non mancano antagoniste agguerrite in questa edizione dell’Europa League, probabilmente anche con lo stesso pedigree delle nostre. Mai come quest’anno la finale di Baku deve essere un obiettivo e non soltanto un sogno per le ultime due squadre italiane rimaste in gara. E non a caso il Napoli di Ancelotti è considerato addirittura il favorito numero uno per la vittoria finale (quota antepost Napoli vincente a 5), seguito da Chelsea (5.5), Arsenal (6.5), Siviglia (7) e Inter (10). Questo il quintetto delle candidate al titolo secondo i bookmakers: un’investitura importante per le nostre compagini che, però, dovranno dimostrare di meritarsela sul campo. Purtroppo l’urna non è stata particolarmente clemente con le nostre, riservando loro impegni decisamente impegnativi: Eintracht-Inter sarà una delle cinque partite in calendario giovedì 7 marzo alle 18:55, mentre Napoli-Salisburgo è fissata per le 21. Certo, si dice sempre che per vincere un trofeo sia necessario battere tutte le più forti, ma si trascura spesso come sia meglio incontrarle più avanti nella stagione, quando la condizione fisica è al top.

Sono tante le gare interessanti di questi ottavi di finale, come ad esempio quella che opporrà il Chelsea di Sarri alla Dinamo Kiev o la sorpresa Rennes alla certezza Arsenal. Inevitabile, però, che tutte le squadre indicate come favorite per la vittoria finale lo siano anche nei rispettivi match. O quasi. Già perché, ad esempio, la vittoria dell’Eintracht contro l’Inter è data a 2.35, mentre quella dei nerazzurri in trasferta vale 2.9 volte la posta. Un’altra partita piuttosto indecifrabile è quella tra Dinamo Zagabria e Benfica: l’1 risultato finale è a 3.10, l’X a 3.15 mentre il 2 è a 2.4. Secondo gli esperti, invece, non ci sarà partita tra Napoli e Salisburgo, nonostante gli austriaci (semifinalisti lo scorso anno) siano tutt’altro che sprovveduti: tuttavia, al San Paolo gli azzurri sono nettamente favoriti (1.48 contro 6.25 della vittoria esterna). Anche il Siviglia contro lo Slavia Praga (1.37) e il Valencia contro il Krasnodar (1.42) sono quotate molto basse, ma il titolo della superfavorita di giornata va al Chelsea, la cui vittoria contro la Dinamo Kiev è data solo a 1.3. I bookmakers danno fiducia anche all’Arsenal a Rennes, ma la vittoria non è così scontata (2), mentre l’affermazione dello Zenit contro il Villarreal è probabile, ma tutt’altro che “sicura” (1.9). Stando ai pronostici, la sfida più equilibrata è proprio quella tra Eintracht Francoforte e Inter: l’1 come detto vale 2.35, il 2 si alza a 2.9 (quindi una distanza minima rispetto alle altre gare) e l’X arriva a 3.4. I bookmakers sono letteralmente scatenati e molti offrono bonus di benvenuto per scommesse sugli ottavi di Europa League importanti e decisamente invitanti, da spendere su qualsiasi tipologia di opzione di gioco.

Diamo, ad esempio, un’occhiata alle opzioni disponibili per i gol: Siviglia-Sparta Praga è la partita da cui ci si attende il maggior numero di segnature (Over 2,5 a 1.6), seguita da Chelsea-Dinamo Kiev (1.65). La partita più parca in termini di reti, invece, dovrebbe essere quella tra Dinamo Zagabria e Benfica (Under 2,5 a 1.6), seguita a stretto giro da Zenit-Villarreal (1.62). L’Over 2,5 è l’opzione suggerita dalle quote anche per Napoli-Salisburgo (1.7 contro il 2 dell’Under 2,5), mentre l’Under 2,5 è leggermente preferito all’Over 2,5 in Eintracht-Inter (1.8 contro 1.9), partita nella quale però ci si aspettano marcature da una parte e dall’altra (il Gol e à 1.7, il No Gol a 2). Tra i potenziali protagonisti delle nostre squadre, la palma del più atteso va a Milik del Napoli, il cui gol contro il Salisburgo vale “solo” 1.95 volte la posta (Mertens e Insigne entrambi a 2.15). Lato Inter, invece, si punta sulla buona lena di Lautaro Martinez (3.15) e Perisic (4). Dando invece un’occhiata agli ex del nostro campionato, un gol del Pipita Higuain contro la Dinamo Kiev vale solo 1.7 volte la posta. C’è grande fiducia nel ritorno ad alti livelli dell’argentino, che per altro ha timbrato il cartellino anche nell’ultima gara di Premier contro il Fulham. E chissà che non sia proprio lui a diventare protagonista assoluto della cavalcata del Chelsea fino alla finale: che spettacolo sarebbe un Chelsea-Napoli con Sarri e Higuain contro Ancelotti e Insigne? Sperando, ovviamente, che il lieto fine della favola sia comunque a sfondo tricolore. A Napoli e Inter l’ardua sentenza…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *