Ottava di Serie A: Derby del sole o notte bianconera?

NAPLES, ITALY - DECEMBER 13: Marek Hamsik (R) of Napoli competes for the ball with Kostas Manolas of Roma during the Serie A match betweeen SSC Napoli and AS Roma at Stadio San Paolo on December 13, 2015 in Naples, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Riparte con il botto la Serie A dopo la sosta: è subito Napoli-Roma. Senza il centravanti Milik e con il morale basso dopo la sconfitta di Bergamo il rischio di non vincere contro la Roma diretta concorrente è concreto.

Gli altri anticipi del sabato

La Juventus attende l’esito del Derby del Sole per incrementare il proprio vantaggio sulla seconda e tentare una fuga, nonostante un gioco non scintillante ma concreto. Allo “Stadium” arriva l’Udinese, in piena crisi e fresca di cambio in panchina, che può solo sperare nella scarsa forma dei tanti giocatori di Allegri impiegati nelle varie nazionali. Completa il sabato un altro scontro diretto, questa volta in chiave salvezza, tra Pescara e Sampdoria, con gli abruzzesi che hanno raccolto poco nonostante un buon calcio.

Il programma domenicale

La domenica regala ad altre tre compagini in corsa per una buona piazza europea l’occasione di un turno casalingo, (tutti i pronostici Serie A). La Fiorentina riceve l’Atalanta, non certo imbattibile in trasferta, con le novità Zarate-Babacar proposte da Paulo Sousa. Al tecnico dell’Inter De Boer è richiesta la soluzione in fase difensiva ma soprattutto in classifica. Il test porta i nomi di Borriello e Sau, attaccanti di un Cagliari non irresistibile in trasferta. Chiamata a non fallire l’occasione nemmeno il Sassuolo: al “Mapei Stadium” arriva la matricola Crotone, che pian piano si sta adattando alla Serie A, forse troppo piano visto l’ultima posto in classifica. Ben più difficile l’impegno che attende il Milan, finalmente in confortante serie positiva, in casa dell’ennesimo Chievo dei miracoli. La squadra di Maran è solidissima e ha dimostrato di poter battere chiunque, soprattutto al “Bentegodi”.
Classifica alla mano l’Europa non è preclusa nemmeno ad altre due squadre, anch’esse in scena sul proprio terreno di gioco. Una di queste è la Lazio, che ha cambiato passo grazie alle scelte di Simone Inzaghi, in particolare Keita. All’”Olimpico” arriva il Bologna orfano di Destro. L’altra è il Genoa, che sta esprimendo un ottimo calcio, concretizzato dalla novità “Cholito” Simeone, il quale potrà incrementare il bottino con un Empoli brutta copia rispetto ai giocattoli in mano a Sarri e Gianpaolo. Chiude la giornata Palermo-Torino, rewind di Italia-Macedonia, con il duello Belotti-Nestorovski. A Skopje un gol a testa. E alla “Favorita”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *