I gol di Ante Rebic, il vice Gomez che mancava alla Fiorentina

Un’altra stellina proveniente dall’Est viene ad arricchire il panorama del calcio italiano. Si tratta di Ante Rebic, nato a Spalato il 21 settembre del 1993, attaccante croato e titolare della nazionale croata al Mondiale Under 20 di quest’estate.

Firma di Ante Rebic alla FiorentinaAd aggiudicarselo è stata la Fiorentina (qui a fianco il giocatore mentre firma nella sede viola), nel quadro delle complesse trame di mercato ordite dall’onnipresente Fali Ramadani, procuratore con molto potere nel calcio balcanico. Dalle porte girevoli dello stadio Franchi è uscito Adem Ljajic, con destinazione Roma, ed è entrato Ante Rebic.

La scheda (rivedibile?) di un sito di solito affidabile come Transfermarkt ne stima il valore di mercato in 1 milione di euro, quando invece per assicurarsene le prestazioni la Fiorentina ha dovuto sborsare 4,5 milioni di euro per l’intero cartellino (e contestualmente prevedere nel contratto la corresponsione del 20% dalla futura vendita del giovane attaccante a un’altra società).

Già insignito dell’etichetta di “giovane Boksic”, l’ormai ex centravanti dello RNK Spalato andrà ad occupare la casella di vice-Gomez nella Fiorentina, o meglio a rimpolpare un reparto un po’ sguarnito dopo le partenze in serie di: Jovetic, Seferovic, El Hamdaoui, Ljajic (tre di questi, quelli che terminano in “ic”, sono affidati alle sapienti cure di Ramadani).

Di certo il profilo del giocatore e le sue caratteristiche fisiche (80 chili per 1 metro e 85 di altezza) ne fanno un sostituto naturale di Gomez, più di quanto non lo sia Oleksandr Jakovenko, provato da Montella in estate proprio in quel ruolo. Si tratta in ogni caso di un ragazzo molto giovane, le cui caratteristiche devono ancora essere scoperte e valutate appieno, al punto da non poter escludere che possa essere utilizzato anche come seconda punta, e dunque come “vice-Rossi”. Qui sotto un video in cui lo si vede all’opera nel recente Mondiale Under 20:

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=sIpsBVUgSPs[/youtube]

Montella saprà senza dubbio sgrezzarne il talento, nella speranza di metterlo quanto prima al servizio della prima squadra. La prospettiva della plusvalenza sembrerebbe assicurata…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *