Il Napoli di Benitez di fronte ai primi test probanti

Quest’anno Aurelio De Laurentiis non ha davvero badato a spese. La campagna acquisti condotta sino a questo momento è stata una delle più lussuose di tutta la Serie A. Merito, sicuramente, del ricavato dalla vendita di Edinson Cavani al PSG ma anche dell’attenta gestione societaria degli ultimi anni. D’altronde, che quella targata 2013 sarebbe stata una sessione di calciomercato particolarmente calda all’ombra del Vesuvio, lo si era capito da tempo. Le roboanti uscite di De Laurentiis su Twitter ne erano un chiaro indizio. Sicché, uno dopo l’altro hanno raggiunto il Centro sportivo di Castel Volturno, il brasiliano, ma in possesso di passaporto portoghese, Rafael (5.000.000€), il belga Dries Mertens (9.700.000€), gli spagnoli José María Callejón (9.500.000€), Raúl Albiol (12.000.000€) e Pepe Reina (svincolato) e l’argentino Gonzalo Higuaín (37.000.000€).

Gonzalo Higuain NapoliQuest’ultimo, in particolare, è stato il vero e proprio colpaccio di De Laurentiis: 35 presenze e 13 gol al River Plate; 190 presenze e ben 107 gol al Real Madrid. Senza contare poi la Nazionale: 19 reti messe a segno in 33 partite. Una media di realizzature davvero impressionante. Del resto, la scheda di Gonzalo Higuaín parla chiaro. Ma c’è anche dell’altro. Oltre agli straordinari innesti all’interno di una rosa già di ottimo livello, il patron del Napoli ha pensato bene di mettere, come si suol dire, la ciliegina sulla torta, chiamando alla guida della squadra un allenatore esperto e, quello che più conta, vincente quale Rafael Benítez.

Le prime due amichevoli della stagione hanno dato ragione alle scelte fatte dal Presidente: 3 a 0 al Carpi e 3 a 1 al Galatasaray. Ma per il Napoli i veri e propri test arriveranno tra poco. Domani avrà, infatti, inizio l’Emirates Cup 2013. Altissimo il livello delle partecipanti: oltre alla squadra partenopea, l’Arsenal, il Porto e il Galatasaray (sì, ancora il team turco!). Il match di apertura, fissato alle 17:20, opporrà proprio gli Azzurri di Benitez ai Gunners di Wenger. Novanta minuti che diranno molto delle reali possibilità del Napoli di concretizzare i propri sogni di gloria nel corso del biennio 2013/14. Possibilità che, tuttavia, i bookmakers non stimano elevatissime se è vero com’è vero che le quote su Arsenal Napoli valutano la vittoria degli inglesi a 1,65 (WilliamHill) e quella degli italiani a 4,4 (ancora WilliamHill). Staremo a vedere. Di sicuro, però, c’è che noi faremo il tifo per il “Dream Team” di casa nostra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *