Spiegazione della scommessa gol no gol

Tra i numerosissimi tipi di scommesse sportive che è possibile fare sul calcio, uno dei più attraenti è senza dubbio quello relativo alla circostanza che solo una delle due squadre ovvero entrambe riescano a mettere a segno almeno una marcatura. Stiamo parlando del cosiddetto Gol / No Gol. La confusione in questo senso è molta. Soprattutto per quanto riguarda il No Gol. L’espressione, in effetti, è fuorviante. E la cosa migliore sarebbe che ciascun giocatore si munisse sempre di una guida per gestire le proprie scommesse. Comunque sia, quando si effettua una giocata di tal tipo non si punta sul fatto che le due squadre non riusciranno a realizzare neanche una rete. Altrimenti tanto varrebbe scommette sul risultato esatto di 0 a 0.

Pallone da calcioL’espressione No Gol indica, invece, che solo una delle due formazioni riuscirà a piazzare un proprio giocatore nel tabellino dei marcatori. Viceversa, l’espressione Gol abbraccia l’eventualità contraria. Per avere un’idea un po’ più precisa di quanto stiamo scrivendo, il consiglio è quello di dare un’occhiata, ad esempio, a queste statistiche sulla B. Qual è, quindi, il vantaggio di una scommessa siffatta? Semplice: ridurre l’alea di incertezza che ruota attorno ad un evento sportivo. L’appassionato si trova, infatti, ad avere il 50% di possibilità di vincere. Una percentuale destinata, tuttavia, a diminuire qualora la schedina contenga un numero di gare uguale o superiore a due. La matematica non è un’opinione!

Il siluro della “meteora” Da Costa nel Sivasspor

A Firenze non ha lasciato un gran ricordo, e col suo girovagare per l’Italia e per l’Europa, a molti tifosi sarà parso un oggetto misterioso, un’altra – tra le tante – meteore del calcio internazionale. Stiamo parlando di Manuel Da Costa Continua a leggere Il siluro della “meteora” Da Costa nel Sivasspor

Italbasket all’esame Finlandia: la situazione nel gruppo D dell’Europeo

Due vittorie convincenti e certo inattese, almeno per dimensione e facilità. Neppure i più ottimisti avrebbero potuto ipotizzare un esordio più roseo per la Nazionale italiana di basket, impegnata in Slovenia nell’Europeo 2013. Continua a leggere Italbasket all’esame Finlandia: la situazione nel gruppo D dell’Europeo

I gol di Ante Rebic, il vice Gomez che mancava alla Fiorentina

Un’altra stellina proveniente dall’Est viene ad arricchire il panorama del calcio italiano. Si tratta di Ante Rebic, nato a Spalato il 21 settembre del 1993, attaccante croato e titolare della nazionale croata al Mondiale Under 20 Continua a leggere I gol di Ante Rebic, il vice Gomez che mancava alla Fiorentina

Kakà, Cristiano Ronaldo, Isco: tutti vogliono bene ad Ancelotti?

Carlo Ancelotti Real MadridCarlo Ancelotti è un allenatore un po’ speciale. Noi italiani lo avevamo capito da tempo. Adesso, sembra che anche in Spagna, località Madrid, sponda Real, se ne siano resi conto. Uno dei primi giocatori a spendere parole di elogio nei confronti del tecnico di Reggiolo è stato Cristiano Ronaldo. Il portoghese ha, infatti, avuto modo di sottolineare come la presenza di Ancelotti abbia riportato la serenità all’interno di un ambiente traumatizzato dall’ultimo anno (almeno) di gestione di José Mourinho. D’altronde, che l’addio tra lo Special One e i Blancos non fosse stato proprio dei migliori, è testimoniato, tra l’altro, dallo scambio di battute a distanza avvenuto proprio tra i due connazionali un paio di settimane fa. Continua a leggere Kakà, Cristiano Ronaldo, Isco: tutti vogliono bene ad Ancelotti?

L’avventura di Ravanelli all’Ajaccio

Ebbene sì. A volte ritornano. Fabrizio Ravanelli, anche noto come “Penna Bianca” o “Silver Fox” (soprannome, quest’ultimo, datogli dai supporters del Middlesbrough), torna a respirare l’aria del calcio che conta a distanza di vari anni dall’ultima apparizione con la maglia del Perugia. Continua a leggere L’avventura di Ravanelli all’Ajaccio

Il Napoli di Benitez di fronte ai primi test probanti

Quest’anno Aurelio De Laurentiis non ha davvero badato a spese. La campagna acquisti condotta sino a questo momento è stata una delle più lussuose di tutta la Serie A. Merito, sicuramente, del ricavato dalla vendita di Edinson Cavani al PSG ma anche dell’attenta gestione societaria degli ultimi anni. Continua a leggere Il Napoli di Benitez di fronte ai primi test probanti

Nuovo format per i Play-off 2014 della Serie A di basket

Montepaschi Siena Acea RomaL’Assemblea della Lega Serie A di basket ha da poco annunciato quale sarà la grande novità della stagione a venire: i Play-off 2013/2014 avranno un format differente rispetto a quelli dell’edizione che si è da poco conclusa. I Quarti di finale non saranno più caratterizzati da una serie al meglio delle sette gare ma bensì da una serie al meglio delle cinque. Invariati, invece, resteranno gli schemi sia delle Semifinali che della Finale. Tuttavia, prendendo in considerazione l’ipotesi che una delle tre franchigie italiane impegnate nella prossima Eurolega (ovverosia Montepaschi Siena, Olimpia Milano e Cimberio Varese) ben potrebbe arrivare a disputare la Final Four in programma dal 15 al 18 maggio a Milano, Continua a leggere Nuovo format per i Play-off 2014 della Serie A di basket

Final Four 2014 a Milano: il grande basket sarà di scena ad Assago

Nel 2014, a distanza di quasi cinquant’anni dall’ultima volta, la città di Milano tornerà ad essere il cuore pulsante del grande basket europeo. Tuttavia, se nel 1966 il capoluogo lombardo si limitò ad ospitare una delle due Semifinali, nonché la Finalina per il terzo e quarto posto, lasciando il resto a Bologna, il prossimo anno, Continua a leggere Final Four 2014 a Milano: il grande basket sarà di scena ad Assago